Singolare edificio a pianta circolare, il tempietto è simbolo delle relazioni culturali ed artistiche esistenti tra la città di Brindisi e le Terra Santa poiché la struttura risulta essere la replica più fedele della rotonda dell’Anastasis all’interno del complesso del Santo Sepolcro a Gerusalemme.

L’interno, già utilizzato come sede del museo civico di Brindisi, risulta frammentariamente affrescato con scene del Nuovo e del Vecchio Testamento di cui si riconoscono vari stili ed epoche. Tramite un’apertura circolare sul pavimento al centro del monumento, è possibile scorgere tracce di una domus romana che doveva estendersi oltre il confine del monumento stesso.